Ricerca

14.05.2021

Le neoavanguardie: Arte povera, Minimalismo, Arte concettuale

 

CONOSCENZE

  • Conoscere il contesto storico e culturale delle neoavanguardie.
  • Conoscere i caratteri generali dell’Arte povera e i suoi artisti e opere principali: Michelangelo Pistoletto (Ragazza che scappa, Venere degli stracci), Mario Merz e Luciano Fabro.
  • Conoscere i caratteri generali del Minimalismo.
  • Conoscere i caratteri generali dell’Arte concettuale e i suoi artisti e opere principali: Sol LeWitt (Cappella del Barolo, Wall drawings #1126) e Joseph Kosuth (One and three chairs).

COMPETENZE

  • Saper individuare gli elementi innovativi e caratterizzanti dell’Arte povera, del Minimalismo e dell’Arte concettuale.
  • Saper contestualizzare le neoavanguardie nel panorama storico-culturale.
  • Saper analizzare le opere presentate.

LEZIONE BREVE

40-60 minuti

LEZIONE COMPLETA

60-120 minuti

IN DIGITALE

  • PowerPoint sulle neoavanguardie.
  • Da vicino (PDF) su Venere degli stracci di Pistoletto per introdurre la lezione attraverso un’analisi d’opera esemplare.

NEL LIBRO DI TESTO

  • Paragrafi dedicati all’Arte povera, il Minimalismo e l’Arte concettuale.

HUBArt: in ogni momento della lezione è possibile attingere a un database di 9000 opere d’arte, schemi e disegni. Le immagini sono in alta risoluzione, ideali per essere proiettate. HUBArt consente anche ricerche per parole chiave e la costruzione di playlist tematiche.

 

DIDATTIVA INCLUSIVA

  • Si suggerisce di far realizzare una mappa concettuale sulle principali caratteristiche dell’Arte concettuale.

IN DIGITALE

  • Gli esercizi presenti nella piattaforma HUBTest.

NEL LIBRO DI TESTO

  • Si suggerisce di far realizzare un breve testo (max 20 righe) sull’Arte povera a partire dall’analisi di Igloo di Giap di Merz.
  • Si suggerisce di far elaborare un breve testo (max 15 righe) sull’ideologia e la poetica dell’Arte concettuale. Gli studenti dovranno descrivere come caso esemplificativo One and three chairs di Joseph Kosuth.

IN DIGITALE E NEL LIBRO DI TESTO

  • Approfondimento su Carlo Scarpa, celebre architetto italiano attivo tra gli anni Trenta e Settanta. Si suggerisce di partire dalla scheda Mirabilia presente nel libro di testo e dal sito dell’archivio di Carlo Scarpa per approfondire il progetto per la ristrutturazione del Museo di Castelvecchio a Verona. HUBArt può rivelarsi un ottimo strumento per navigare tra le immagini.
  • Approfondimento sugli influssi del Minimalismo su design, architettura e fotografia nel secondo Novecento. Un modo originale per impostare l’argomento è partire dalla presentazione di Germano Celant sul linguaggio della Minimal Art.

ELABORATO

  • Si propone agli studenti, organizzati in gruppi di 3/4 di realizzare una presentazione multimediale su due opere a scelta dell’Arte povera. L’elaborato, redatto in forma scritta e successivamente presentato alla classe, dovrà includere l’analisi delle opere scelte e una breve descrizione del contesto storico e sociale italiano degli anni Cinquanta e Sessanta.

SPUNTI

  • Per impostare la ricerca si possono consultare i video realizzati da Treccani in cui il critico Germano Celant spiega cos’è l’Arte povera.
  • HUBArt può rivelarsi un ottimo strumento per navigare tra le immagini.