Ricerca

20.04.2021

Le causali

Di Giorgia Menditto

CONOSCENZE

  • Conoscere la formazione delle proposizioni causali

COMPETENZE

  • Saper riconoscere e tradurre le proposizioni causali

LEZIONE BREVE

50 minuti

LEZIONE COMPLETA

100 minuti

  • Gli esercizi sulle proposizioni causali in italiano

IN DIGITALE

  • Gli esercizi aggiuntivi presenti nella piattaforma HUB Test
  • La versione con audio presente nel libro digitale, per facilitare la comprensione del testo
  • La versione con videotutorial presente nel libro digitale, per guidare la traduzione del testo

NEL LIBRO DI TESTO

  • 2 esercizi sull’analisi e sulla traduzione delle proposizioni causali.
  • 6 frasi sulle proposizioni causali.
  • Analizzare, anche a video, una versione sulle proposizioni causali e successivamente tradurre a coppie.

IN DIGITALE

  • Realizzare una tabella comparativa in formato digitale sulla costruzione della proposizione causale in greco, in italiano e in latino. Lo strumento utilizzato può essere Word, PowerPoint o Padlet.
  • Realizzare una tabella in formato digitale sulle principali congiunzioni subordinanti, specificando quali subordinate introducono e quale modo verbale reggono. Lo strumento utilizzato può essere WordPowerPoint o Padlet.

ELABORATO

  • Realizzare una tabella, anche in formato digitale, che schematizzi tutte le possibili costruzioni delle proposizioni causali, inserendo in due colonne distinte la costruzione della forma esplicita e la costruzione della forma implicita.

SPUNTI

  • Il prodotto può essere cartaceo o digitale.
  • Se digitale, lo strumento utilizzato può essere Word, PowerPoint o Padlet.
  • Il lavoro, individuale, può essere inserito in una sezione del quaderno “I miei schemi” o in una cartella della classe virtuale o su un padlet “I miei schemi”.
  • Word per la verifica scritta sulle circostanziali finali, consecutive, temporali e causali
  • Soluzioni della verifica
  • Griglia di autovalutazione della verifica
  • Griglia di valutazione e autovalutazione della traduzione
  • Griglia di valutazione dell’elaborato