Ricerca

18.02.2021

I colori del cielo

 

Quanti sono i colori del cielo?

Il più delle volte lo si vede azzurro, colore caratteristico delle belle giornate di sole, qualche volta apparirà grigio, specie nelle piovose giornate autunnali, quando è presente una fitta copertura nuvolosa, ma certamente sarà capitato anche di vederlo tingersi di bianco durante una nevicata, di rosso o di rosa mentre il Sole tramonta o sorge, quando non addirittura di tutti i colori dell’arcobaleno dopo un temporale.

Il fatto che il cielo appaia di un colore non significa però che lo sia veramente. La luce che proviene dal Sole è il risultato di un mix di tanti colori che, insieme, danno l’impressione del bianco. Quando i raggi solari entrano nell’atmosfera terrestre e si “scontrano” con i gas e con le goccioline di acqua qui presenti, la loro componente rossa riesce a oltrepassarli continuando il proprio tragitto, mentre quella azzurra viene riflessa e diffusa in tutte le direzioni, colorando ai nostri occhi il cielo di blu cobalto.

Al tramonto invece, così come all’alba, quando il Sole si trova basso sull’orizzonte, la luce deve percorrere un tratto maggiore di atmosfera rispetto alle ore diurne e questo causa la perdita dei raggi di lunghezza d’onda inferiore, quindi quelli blu, lasciando di fronte ai nostri occhi le tonalità di rosso, rosa o arancio.

 

 

E perché di notte il cielo appare nero, come sulla superficie lunare? Come abbiamo precedentemente detto, i colori del cielo che vediamo durante il giorno sono dovuti alla presenza dell’atmosfera terrestre, che contiene particelle e gas che interagiscono con i raggi del Sole, in maniera diversa a seconda anche della posizione del Sole sull’orizzonte, facendo apparire ai nostri occhi il cielo azzurro, grigio o rosso. Per vedere quindi il cielo di un colore diverso dal nero sono necessarie due cose: la luce del Sole e l’atmosfera, che con i suoi componenti diffonde la luce della nostra Stella. Di notte, trovandoci sulla parte della Terra non illuminata dal Sole, quella che viene a mancare è proprio la sorgente luminosa, ovvero la luce del Sole; sulla Luna, invece, il cielo appare nero sia di notte sia di giorno, poiché il nostro Satellite è sprovvisto di atmosfera: non ha quindi quei gas e quelle particelle che non solo ci permettono di ammirare meravigliosi tramonti o splendidi cieli azzurri, ma che consentono anche al nostro Pianeta di mantenere una temperatura media gradevole, che permette a noi terrestri di abitarlo.

 

Per approfondire, leggi la scheda dedicata ai colori del cielo sul sito della NASA

 

 

Vedi anche