Ricerca

25.03.2021

PaperDante, l'omaggio Disney al genio del poeta

 

PaperDante, Giunti, Cover

 

  • Sceneggiatura: Augusto Macchetto
  • Disegni: Giada Perissinotto
  • Colore: Andrea Cagol
  • Editore: Giunti
  • Anno: 2021

 

 

“Sappiamo così poco dell’infanzia di Dante Alighieri che è stata una tentazione irresistibile provare a immaginare un fatto, un episiodio, che possa averlo impressionato negli anni verdi”

Così leggiamo nella prefazione di Paperdante il volume che omaggia i 700 anni della morte di Dante Alighieri (1321) con l’espressività e delicatezza tipici delle opere Disney. In realtà però quest’opera va oltre il semplice racconto a fumetti, quello che siamo abituati a leggere quando inseguiamo Topolino e Paperino nelle loro spericolate avventure. Qui lo stile scelto è l’alternanza di prosa, poesia e bellissime illustrazioni.

Dante è immaginato come un giovane pasticcione e temerario Paperino che in un luglio molto caldo si allontana dalla Villa di Camerata dove con la famiglia si era trasferito per cercare un po’ di fresco. Spinto dalla curiosità tipica dei bambini si addentra nel bosco dove sente un rumore che vagamente gli ricorda un canto. A quel punto il vero avventuriero non può tirarsi indietro e l’unica via è inseguire quel suono e capire da dove proviene, anche se questo significa addentrarsi in una grotta oscura!

 

Mi ritrovai dinanzi a uno gran buio nero,
    e le piume rizzaronsi del capo mio
    che l’cuor mi prese di terrore vero.

 

Inizia così l’avventura di PaperDante, l’episodio precursore che ispirerà a tal punto da scrivere, qualche anno più in là, la sua opera ormai celebre nel mondo: La Divina Commedia.

 

 

Inferno di topolino e di paperino

 

Io son nomato Pippo e son poeta
    Or per l’inferno ce ne andremo a spasso
    Verso oscura e dolorosa meta.

 

Il volume ripropone anche due delle storie più famose e amate uscite nelle pagine di Topolino e Paperino in particolare, rispettivamente, nel 1949 e 1987.

Come in ogni parodia che si rispetti, anche qui i temi più seri e delicati vengono trattati con ironia e spensieratezza e nel loro pellegrinaggio mistico, Topolino, Paperino e Pippo incontrano spesso personaggi già noti nell’universo Disney, seguendo anche in questo caso la tematica del ri-incontrarsi che guida la Divina Commedia.

Da sottolineare, inoltre, il grande sforzo di Guido Martina che riesce a costruire un racconto parallelo ai fumetti, aggiungendo ad ogni vignetta una terzina in perfetto stile dantesco.

 

 

Attività:

 

Come attività preliminare la classe potrebbe riflettere, guidata dal docente, su cosa significa il termine “Commedia” che caratterizza il titolo dell’opera dantesca e sul tipo di avventura raccontata nelle pagine di Paperdante.

 

Guarda i video:

  • La divina commedia
  • Il testo poetico

 

Dopo questa prima riflessione, gli alunni penseranno a un’avventura che hanno vissuto, reale se possibile e la racconteranno in un testo scritto. Poi, per comprendere la forma in cui è scritta la Divina Commedia, gli alunni sceglieranno una parte del loro racconto e proveranno, guidati dall’insegnante, a trasformare quell’esperienza in una breve poesia.

Vedi anche