Ricerca

01.12.2020

I nomi concreti e astratti

 

CONOSCENZE

  • Riconoscere e utilizzare i nomi concreti e astratti.

COMPETENZE

  • Discriminare le principali categorie lessicali.
  • Riflettere sulle caratteristiche morfologiche delle parole.
  • Riconoscere i principali tratti grammaticali delle parti del discorso.
  • Riflettere sulle relazioni di significato tra le parole.

LEZIONE BREVE

1 ora

LEZIONE COMPLETA

Dalle 2 alle 3 ore

IN DIGITALE

  • Gli esercizi aggiuntivi presenti nella piattaforma HUB Test.
  • Guarda il video se vuoi creare il tuo HUB Test personalizzato, anche in font ad alta leggibilità.

NEL LIBRO DI TESTO

  • Gli esercizi presenti nell’unità.
  • Gli esercizi presenti nell’eserciziario.
  • Fai consultare agli alunni il vocabolario integrato Devoto-Oli junior per un controllo delle parole.
  • Fai giocare i tuoi studenti con il Domino dei contrari. Trovi le tessere in allegato.

ELABORATO

  • Gli studenti realizzano un cartellone, o un lapbook, che raccoglie le regole dell’uso della punteggiatura. Tra i materiali troverai un tutorial per i tuoi studenti.
  • Gli studenti realizzano una mappa interattiva con cmap.
  • Compito di realtà: in classe 5° proponi la ricerca di siti attendibili ai quali poter attingere per regole chiare e scientifiche: per esempio Accademia della Crusca, Treccani ecc.
  • Compito di realtà: dividi i tuoi studenti in gruppi e fai creare loro le carte e il tabellone per giocare a Taboo: potranno utilizzare solo nomi concreti o astratti. Dovranno ricercare inoltre le regole del gioco e redigerle in modo chiaro.

SPUNTI

  • Il lavoro viene affidato a piccoli gruppi o a coppie. Ogni gruppo ha un ruolo: chi scrive, chi cerca informazioni, chi trova le immagini…
  • Il lavoro può essere proposto in classe 5° in modalità Flipped Classroom.
  • Verifica sui nomi concreti e astratti.
  • Verifica delle principali caratteristiche del nome sul libro di testo.
  • In guida, verifiche in due livelli delle principali caratteristiche del nome. Disponibili anche in word modificabili.
  • Griglia di osservazione per l’insegnante (Flipped Classroom).
  • Rubrica di autovalutazione dell’alunno.