Ricerca

27.08.2019

Le stagioni - Un percorso interdisciplinare

Di Elisa Califano

 

 

Perché le stagioni

Lavorare sulle stagioni permette all’insegnante di creare percorsi didattici creativi, abbracciando diversi ambiti disciplinari.

Lavorare sulle stagioni può significare:

  • creare un laboratorio scientifico affinché i bambini imparino a osservare l’ambiente e i fenomeni naturali;
  • lavorare sul tempo ciclico in storia;
  • creare percorsi artistici che prevedano lavori creativi manuali o semplici letture d’opera;
  • analizzare le stagioni attraverso dei percorsi narrativi durante le ore di italiano.

 

 

Un esempio

Potete partire dalla lettura condivisa di un testo di narrativa per l’infanzia, divenuto ormai un classico della letteratura: Jill Barklem, Un anno a Boscodirovo (Edizioni EL); quattro racconti, uno per ogni stagione da leggere in classe: a settembre Storia d’Autunno; a dicembre Storia d’Inverno; a marzo Storia di Primavera; a maggio Storia d’Estate.

 

Italiano

Potete lavorare, oltre che sulla comprensione del testo vera e propria, sul lessico. Focalizzatevi su quelle parole, o sui quei gruppi di parole, che semanticamente si collegano alla stagione presa in esame e sono presenti nel testo. Potete anche creare un cartellone con “Le parole delle stagioni”.

 

Matematica

Legandosi al lavoro sul lessico, potete strutturare il cartellone come un grande insieme, che verrà di volta in volta riempito a seconda della stagione, con anche insiemi intersezione (e potrete quindi mettere in pratica le prime nozioni di insiemistica affrontate già durante il primo ciclo di scuola primaria).

 

Storia

Lavorate sia sulla ciclicità del tempo (le stagioni passano e si ripetono continuamente), sia sulla loro segmentazione (ogni stagione è l’insieme di alcuni mesi specifici, che passano e si ripetono continuamente).

 

Geografia /Scienze

L’osservazione è uno degli strumenti fondamentali di scienziati e geografi.

Ogni mese raccogliete una foglia e incollatela sul cartellone. Farete notare come cambia a seconda del mese e della stagione. L’anno successivo, riutilizzate lo stesso cartellone e raccogliete ancora le foglie; incollatele sotto quelle dell’anno precedente e fate notare come siano molto simili: questo perché il ritmo delle stagioni si ripete sempre!

Per scienze potete anche avviare una ricerca sulla frutta e sulla verdura tipica delle varie stagioni. Potete poi collegarvi ad arte e immagine e procedere a una semplicissima attività: chiedete di osservare alcune nature morte e di riconoscere la frutta e la verdura presente. Da quel momento chiedete agli alunni che classifichino le varie opere in base alle stagioni.

 

Arte e immagine

Mostrate sulla LIM delle grandi immagini di opere d’arte che abbiano a che fare con le stagioni e focalizzatevi sui colori utilizzati.

Poi chiedete di colorare un disegno, che avrete fornito al tratto, con i colori tipici di ciascuna stagione. Chiedete anche di colorare con tecniche diverse: solo con linee per l’autunno; solo con punti per l’inverno…

 

Per avere suggerimenti sulla realizzazione di lapbook sulle stagioni, si consigliano i seguenti video:

La primavera

L’estate

L’autunno

L’inverno

 

Per avere suggerimenti sulla realizzazione di attività creative, è possibile scaricare qui sotto materiale didattico per i lavoretti.

Vedi anche