Ricerca

13.08.2020

Il complemento oggetto

 

CONOSCENZE

  • I complementi
  • I complementi diretti
  • Il complemento oggetto

COMPETENZE

  • Individuare gli elementi fondamentali di una frase
  • Riconoscere una frase
  • Riconoscere le parole che all’interno della frase hanno la funzione logica di soggetto, attributo, apposizione e complemento diretto
  • Riconoscere in una frase i sintagmi
  • Distinguere una frase semplice da una frase complessa
  • Distinguere un complemento diretto da un complemento indiretto

LEZIONE BREVE

30 minuti

LEZIONE COMPLETA

50 minuti

IN DIGITALE

  • La presentazione in Power Point La frase semplice I
  • Il video La frase semplice
  • Il video Soggetto e predicato
  • Il video Attributo e apposizione
  • Gli Audio di tutte le sezioni Apprendiamo insieme
  • La mappa concettuale dedicata alla frase minima

NEL LIBRO DI TESTO

  • Paragrafo La frase minima, il predicato e il soggetto
  • Paragrafo La frase minima e gli argomenti del verbo
  • Paragrafo Il predicato
  • Paragrafo Il soggetto
  • Paragrafo L’attributo
  • Paragrafo L’apposizione
  • Paragrafo I complementi

IN DIGITALE

  • La presentazione in Power Point La frase semplice I
  • Il video La frase semplice
  • Il video I complementi diretti
  • Gli Audio di tutte le sezioni Apprendiamo insieme

NEL LIBRO DI TESTO

  • Paragrafo I complementi diretti
  • Paragrafo Il complemento oggetto

IN DIGITALE

  • Gli esercizi presenti nel libro digitale
  • Gli esercizi aggiuntivi presenti nella piattaforma HUB Test

NEL LIBRO DI TESTO

  • La mappa concettuale da completare
  • Gli esercizi di fine lezione
  • Gli esercizi di fine Unità: riepilogo e verifica

NEL VOLUME QUADERNO OPERATIVO

  • La frase semplice: Consolidamento, Recupero guidato, Potenziamento

IN DIGITALE

  • La presentazione in Power Point La frase semplice I

NEL LIBRO DI TESTO

  • Complemento oggetto anticipato in apertura di frase
  • Percorso Analisi logica

In Italiano il complemento oggetto di norma segue il predicato. La lingua italiana appartiene infatti al tipo SVO (Soggetto Verbo Oggetto). Tuttavia, non sempre tale ordine viene rispettato, soprattutto nelle varianti colloquiali. Spesso ci troviamo di fronte a dislocazioni, cioè spostamenti di elementi su cui si vuole attirare l’attenzione, all’inizio o alla fine della frase, ripresi o anticipati da un pronome debole.

Esempio:
Le pizze le ordino io (invece di Io ordino le pizze).
Questo fenomeno è assai diffuso a livello colloquiale e probabilmente tutti ne facciamo uso inconsapevolmente.

Compito
Ascolta mezz’ora di talkshow alla TV e prova a prestare attenzione, cercando di individuare possibili casi di dislocazione e segnandoli opportunamente. Verifica in classe di aver riportato esempi corretti di dislocazione, condividendo le frasi che hai trascritto sul quaderno con i compagni. Spiega il tipo di dislocazione all’interno di ogni frase.