Ricerca

29.03.2021

Il discorso sul PIL di Bob Kennedy

 

 

«Non troveremo mai un fine per la nazione né una nostra personale soddisfazione nel mero perseguimento del benessere economico, nell’ammassare senza fine beni terreni. […] Il PIL non misura né la nostra arguzia né il nostro coraggio, né la nostra saggezza né la nostra conoscenza, né la nostra compassione né la devozione al nostro paese. Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta».

 

Sono le parole di Robert Kennedy (1925-1968), chiamato Bob, politico statunitense candidato alle elezioni presidenziali del 1968 per il partito Democratico ma ucciso il 6 giugno di quell’anno, all’indomani della vittoria alle primarie in California, in un attentato le cui circostanze non sono mai state del tutto chiarite.

Due mesi prima di morire, il 18 marzo del 1968, Bob Kennedy tiene un appassionante discorso agli studenti della Kansas University, in cui propone come obiettivo da perseguire una ricchezza più ampia del semplice benessere materiale: con un linguaggio evocativo e trascinante disegna per la nazione una politica più umana e sostenibile, che si svincola dal predominio dell’economia per tenere conto di valori come la cultura, l’educazione, la gioia, la famiglia, l’intelligenza, l’onestà, la giustizia, la solidarietà.

Si tratta di temi su cui è fondamentale sollecitare la riflessione degli studenti, anche in un’ottica di educazione civica: un ottimo punto di partenza può essere proprio il discorso alla Kansas University, da ascoltare o da leggere in lingua originale.

 

All’epoca di questo discorso sono ormai passati cinque anni dall’assassinio di John Fitzgerald Kennedy, 35° presidente degli Stati Uniti, e il fratello incarna le speranze dei progressisti. Quando il 4 aprile viene assassinato anche Martin Luther King, tocca a lui darne la notizia durante un comizio a Indianapolis, di fronte a un pubblico prevalentemente di afroamericani. Il 6 giugno la stessa sorte toccherà anche a Bob Kennedy, all’età di soli 42 anni.

 

Guarda i video:

 

Leggi il discorso:

 

Spunti di riflessione

 

 

 

 

Per contestualizzare il ruolo della famiglia Kennedy nella storia del XX secolo è utile allargare lo sguardo alla figura del fratello di Robert, John Fitzgerald Kennedy, presidente degli Stati Uniti dal 1961 al 1963. Oltre al video di contesto sulla Guerra fredda, sul canale YouTube HUB Scuola sono disponibili un approfondimento specificamente dedicato al personaggio di Kennedy e una lettura espressiva del discorso da questi tenuto nel 1963 durante una visita a Berlino Ovest.

Pochi mesi dopo John Kennedy verrà assassinato a Dallas, in Texas, durante una visita alla città con la moglie Jacqueline; l’uomo che gli spara, Lee Harvey Oswald, viene ucciso a sua volta due giorni dopo, e le circostanze danno origine a varie teorie del complotto.

Accanto a una puntata della trasmissione Rai Ulisse dedicata al tragico evento, tra i numerosi film sull’assassinio Kennedy suggeriamo JFK – Un caso ancora aperto di Oliver Stone (1991) e Jackie di Pablo Larraín (2016): oltre ai trailer di entrambi, proponiamo un approfondimento su HUB campus dedicato al secondo.

 

Guarda i video:

  • HUB Scuola – La Guerra fredda 
  • HUB Scuola – John F. Kennedy 
  • HUB Scuola – J.F. Kennedy – Ich bin ein Berliner

 

Guarda l’approfondimento:

RaiPlay, Ulisse – Dallas 22/11/1963 La favola spezzata dei Kennedy

 

Guarda i trailer e leggi le recensioni:

JFK – Un caso ancora aperto – MyMovies

Jackie – Trailer ufficiale 

HUB Campus – Jackie 

 

La famiglia Kennedy, molto numerosa, è colpita nelle vari generazioni da diversi omicidi e morti premature, tra cui l’assassinio di John Fitzgerald e di Robert, la morte di Marilyn Monroe, amante di entrambi, gli incidenti aerei di altri due fratelli, Kathleen e Ted (che però sopravvive), nonché del figlio minore del presidente John Fitzgerald, chiamato John John, e, da ultimo, la morte in mare della nipote di Bob, Maeve Kennedy, nel 2020.

Per chi fosse curioso di scoprire di più su quella che viene considerata la “maledizione dei Kennedy” esistono vari approfondimenti, sia in inglese sia in italiano.

 

Leggi gli articoli e guarda i video:

CNN – Inside the Kennedy family “curse” 

Il Post – Chi sono i Kennedy oggi 

Vedi anche