Ricerca

23.03.2021

Le subordinate circostanziali 1

 

CONOSCENZE

  • La forma, la funzione e le caratteristiche delle proposizioni subordinate circostanziali.
  • La forma, la funzione e le caratteristiche delle proposizioni subordinate circostanziali finali, causali, consecutive, temporali e locative.

COMPETENZE

  • Padroneggiare gli strumenti espressivi per gestire l’interazione comunicativa verbale.
  • Riconoscere e individuare i diversi tipi di proposizioni subordinate circostanziali (finali, causali, consecutive, temporali e locative) saperle analizzare e usare.

LEZIONE BREVE

45 minuti

LEZIONE COMPLETA

120 minuti

  • Le mappe concettuali dedicate al verbo e ai complementi.
  • La mappa concettuale dedicata alla frase complessa.
  • La mappa concettuale dedicata alla proposizione principale.
  • La mappa concettuale dedicata alla coordinazione e alla subordinazione.
  • La mappa concettuale dedicata alle subordinate completive.
  • La mappa concettuale dedicata alle subordinate relative.

IN DIGITALE

  • Il PPT Il Periodo II (dalla slide n. 10 alla slide n. 13).
  • Il Video Le subordinate circostanziali (dall’inizio fino al minuto 5:42).

NEL LIBRO DI TESTO

  • I paragrafi dedicati alle proposizioni subordinate circostanziali.
  • I paragrafi dedicati alle proposizioni subordinate finali, causali, consecutive, temporali e locative.

IN DIGITALE

  • Gli esercizi presenti nel libro digitale.
  • Gli esercizi aggiuntivi presenti nella piattaforma HUB Test sulle circostanziali, finale, causale, consecutiva, temporale, locativa.
  • Gli esercizi aggiuntivi presenti nella piattaforma HUB Test per studenti con BES sulle circostanziali, finale, causale, consecutiva, temporale, locativa.

NEL LIBRO DI TESTO

  • La mappa concettuale sulle subordinate finale, causale, consecutiva, temporale, locativa.
  • Gli esercizi formativi nell’unità dedicata alle proposizioni subordinate circostanziali finale, causale, consecutiva, temporale, locativa.
  • Gli esercizi sommativi nell’unità dedicata alle proposizioni subordinate circostanziali finale, causale, consecutiva, temporale, locativa.
  • Gli esercizi dedicati alle attività di riconoscimento/di applicazione della regola/di trasformazione.

IN DIGITALE

  • Definire come si individuano le proposizioni subordinate circostanziali finali, causali, consecutive, temporali, locative e costruire una mappa.

NEL LIBRO DI TESTO

  • Proporre come si individuano le proposizioni subordinate circostanziali finali, causali, consecutive, temporali, locative all’interno di una frase complessa.

ELABORATO

  • Gli studenti, a coppie, si sfidano nel completare le proposizioni principali, che a turno proporranno l’uno all’altro, con delle subordinate circostanziali (finali, causali, consecutive, temporali, locative), tenendo sott’occhio la mappa inerente.

SPUNTI

  • Può essere utile chiedere di effettuare l’analisi logica del periodo delle proposizioni affrontate fino a qui, mediante una Tabella Word o Excel.
  • Verifica sulla lezione Le subordinate circostanziali 1.
  • Verifica sulla lezione Le subordinate circostanziali 1/versione facilitata per una didattica inclusiva.
  • Griglia per la valutazione di un colloquio orale.
  • Griglia per la valutazione di una presentazione multimediale.