Ricerca

09.09.2019

L’universo invisibile

 

 

Ne abbiamo fatta di strada da quando osservavamo il cielo ad occhio nudo, o con un piccolo cannocchiale. I telescopi di oggi riescono a vedere fino ai confini dell’universo, a fotografare stelle e perfino buchi neri. Eppure il nostro universo ha ancora moltissimi misteri da indagare.

 

“Ci son più cose in cielo e in terra, Orazio, che non sogni la tua filosofia.”

W. Shakespeare, Amleto, atto I, scena V

 

In questa prima parte del percorso, consigliamo di concentrarsi insieme alla classe su ciò che l’uomo conosce dell’universo e che abbiamo incredibilmente scoperto essere soltanto circa il 5% della massa totale. I primi due video che proponiamo di seguito sono quindi dedicati ad un’introduzione all’astronomia e alle stelle, mentre il terzo (in inglese) fornisce una spiegazione dei buchi neri.

 

 

Guarda i video:

Astronomia

Le stelle

Black Holes Explained: From Birth to Death – Kurzgesagt Channel

 

 

Pare però che oltre alle stelle e alle galassie che conosciamo, là fuori ci sia moltissimo altro che non riusciamo a vedere. Grazie all’infinita mole di dati che gli scienziati raccolgono ogni giorno, siamo riusciti a stabilire la quantità totale di massa della materia osservabile. Dopo aver fatto i calcoli, però, gli scienziati si sono trovati di fronte ad un problema di dimensioni colossali: la massa che conosciamo è troppo poca. Se le leggi che governano lo spazio sono giuste (e molte riprove hanno dimostrato che lo sono), per spiegare il moto delle galassie mancherebbe circa il 95% della massa necessaria.

Per illustrare meglio questo concetto, guardate in classe il video TED ed eventualmente ascoltate il podcast Radio3 Scienza dedicati al tema della materia ed energia oscura.

 

Attività

 La materia e l’energia oscura rappresentano uno degli enigmi più grandi della fisica moderna. Proponiamo di coinvolgere la classe – anche in compresenza con il docente di filosofia – in una riflessione generale sui limiti della scienza e della conoscenza: come facciamo a sapere che esiste qualcosa con cui non possiamo avere interazioni?

Un altro argomento molto interessante su cui discutere (che viene trattato anche nel podcast proposto in precedenza) è quello dei finanziamenti milionari dedicati alle ricerche più audaci, chiamate anche High Risk high game. In questa ricerche il tasso di fallimento è molto alto.

La discussione può avvenire tramite dibattito in classe o come tema in preparazione alla prova d’esame.

 

Guarda il video:

La materia oscura: Come spiega la velocità delle stelle? – TedEd

Vedi anche