Ricerca

09.07.2019

La scienza dei Simpson

Di Marco Malaspina

I Simpson, che secondo l’astrofisico Stephen Hawking è il miglior programma mai trasmesso in televisione, non perdono quasi mai l’occasione di affrontare le emergenze scientifiche e tecnologiche tipiche della nostra epoca, spesso con largo e pionieristico anticipo: da quella ambientale a quella energetica, dal problema dell’alimentazione al dibattito sui vaccini. L’autore ci accompagna in un viaggio nel mondo dei Simpson con competenza e con l’entusiasmo di un fan che non rinuncia però all’atteggiamento critico e ci aiuta a “leggere” la tv da un altro punto di vista.

 

Guarda insieme alla classe la scena in cui Lisa protesta con il preside Skinner contro l’insegnamento del creazionismo a scuola e in favore della teoria dell’evoluzione di Darwin.

Autore: Marco Malaspina

Genere: Saggio

Casa Editrice: Sironi Editore

Anno: 2007

 

Scopo didattico

Più che di scienza e tecnologia, il libro tratta del rapporto scienza-società attraverso lo specchio di un cartone animato colto, che mette a fuoco una collezione di atteggiamenti radicati e pregiudiziali su questioni scientifiche molto controverse e delicate.

 

Approfondimenti

  • In una puntata Homer afferma che nella sua casa si obbedisce alle leggi della termodinamica. Quali sono i principi della termodinamica e cosa li violava in questa puntata dei Simpson?
  • In questa puntata si parla di OGM, di cosa si tratta? Quali OGM sono in vendita oggi? Quali gli effetti sulla salute?
  • In questa puntata Lisa decide di entrare nel programma che mira a portare su Marte le prime persone. Esistono progetti del genere? Quali i problemi da superare per farcela?

 

Discussione in classe

Leggere questo libro, così come guardare I Simpson, non serve a migliorare le prestazioni in matematica e fisica ma può avere effetti collaterali ugualmente interessanti. Riesce secondo voi ad aumentare lo scetticismo e l’approccio critico?

 

Vedi anche