Ricerca

27.08.2019

Guida pratica per ragazze in gamba

Di Rossella Palomba

 

L’autrice del libro è Rossella Palomba, demografa di formazione e dirigente di ricerca del CNR presso l’istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali. Il suo libro è un vero e proprio manuale di sopravvivenza per studentesse e ricercatrici: la ricerca è una professione bellissima, appassionante e coinvolgente ma è anche un lavoro come un altro. Non ci vogliono geni per portarlo avanti, non bisogna fare rinunce totalizzanti come ad esempio “il lavoro o la famiglia”. Il suo manuale serve proprio per questo, affinché i ragazzi e le ragazze siano consapevoli delle difficoltà che incontreranno.

 

Autore: Rossella Palomba

Genere: Saggio

Casa editrice: Scienza express

Anno: 2013

 

Scopo didattico

Il mondo scientifico è complesso e variegato e questo libro, adatto sia alle ragazze che ai ragazzi, vuole portare non solo a riflettere su certe situazioni attuali ma aiutare ad essere coscienti del proprio ambiente in modo da saper valutare le circostanze in modo critico ed essere ben attrezzati per capire come funzionano le cose e fare al meglio le proprie scelte.

 

Approfondimenti

  • Che cosa si intende con “soffitto di cristallo”?
  • Il libro è del 2013, sono stati presi dei provvedimenti legislativi dal 2013 a oggi riguardanti la parità di genere? E nella ricerca?
  • Quali sono le statistiche aggiornate sulla percentuale di uomini e donne iscritti all’università in Italia? E laureati nelle varie aree? E per quanto riguarda i dottorati di ricerca?

 

Discussione in classe

Secondo il libro si potrà arrivare alla parità tra uomini e donne nell’ambito scientifico? Spesso, parlando di parità di genere, si sottintende avere 50% uomini e 50% donne. Una posizione del genere è condivisibile? O dovrebbero andare avanti nella carriera i più meritevoli a prescindere dal genere?

La parità di genere va ricercata non solo nella ricerca e nelle scienze ma è un obiettivo fondamentale e un diritto.

 

A questo proposito, guarda il discorso che l’attrice britannica Emma Watson ha tenuto alle Nazioni Unite nel 2014, per la campagna #HeForShe.

Vedi anche