Ricerca

05.09.2019

Tutti i colori del mondo

 

Quanti colori esistono? Se lo chiedessimo al popolo Wobè della Costa d’Avorio risponderebbero: tre – il bianco, il nero e il rosso. Dire perché questo accada non è facile; l’occhio degli esseri umani è dotato di 3 tipi diversi di recettori in grado di vedere il rosso, il verde e il blu, eppure il modo in cui concepiamo i colori non è universale.

In questo articolo proponiamo un percorso multidisciplinare sul significato di colore; l’articolo sarà corredato da link, video e documenti utili anche per l’attività finale.

 

Prima della fabbricazione industriale i colori venivano ricavati dai tre regni naturali: da quello animale, spremendo molluschi e insetti, da quello vegetale estraendoli da piante e foglie e da quello minerale triturando carbone, terre e pietre varie. Questo implicava anche una sorta di geografia dei colori, legata all’abbondanza delle materie prime.

Nelle pitture rupestri francesi, ad esempio, è abbondante l’uso di pigmenti derivati dell’ossido di ferro tipico delle terre rosse nella zona di Lascaux.

Già dalla preistoria, dunque, l’uomo non può fare a meno di utilizzare i colori, mescolarli e associarli ai vari aspetti della e cultura e della vita quotidiana.

 

Bisognerà però aspettare fino a Newton e ai suoi studi sull’ottica per capire una scomoda verità, cioè che in realtà i colori non esistono. Lo scienziato aveva scoperto che a determinare la colorazione degli oggetti non era una loro proprietà, ma soltanto il modo in cui la luce si rifletteva su di essi. Prese un prisma, lo illuminò e dimostrò alla scienza che dal bianco si potevano scomporre tutti i colori dell’arcobaleno.

Questo succede perché la luce si comporta come una specie di vibrazione o, più precisamente, un’onda. Quando vediamo un oggetto rosso, significa che quell’oggetto sta riflettendo soltanto la lunghezza d’onda rossa della luce mentre assorbe tutte le altre. Lo studio della frequenza della luce si chiama spettroscopia, in onore proprio a Newton che chiamò questo effetto spectrum, cioè apparizione.

 

Questa scoperta è stata assolutamente fondamentale per l’astrofisica, che analizzando il colore delle stelle oggi riesce a datarne l’età e la temperatura.

 

Guarda i video:

Newton’s Light Spectrum Experiment – Earth Lab

Analisi chimica degli arazzi – Ufficio stampa Comune di Milano

Cos’è il colore? – TedEd

 

Attività: caccia al colore

Ogni colore ha un significato e una vita propria. Alcuni li troviamo nello spazio, altri li ammiriamo negli animali quando vogliono camuffarsi o spiccare, altri ancora li possiamo addirittura ascoltare!

 Dividete la classe in gruppi, poi ciascun gruppo estrarrà a sorte un colore primario. Chi trova più informazioni su quel colore vince. Ovviamente le informazioni scientifiche valgono di più!

Per iniziare si può prendere spunto dal video sulla “pericolosità” dei colori e dagli approfondimenti proposti di seguito:

L’evoluzione in diretta dei colori delle farfalle – National Geographic

La chimica dell’arte – VideoUnipi

The many colors of sound – The Atlantic

 

Guarda il video:

History’s deadliest color – TedEd

Vedi anche