Ricerca

05.06.2019

Il debate come tecnica didattica per lo sviluppo della cittadinanza attiva

 

Imparare a pensare con la propria testa, come si usa dire, è importante. Il principio, però, non dev’essere interpretato in chiave individualistica, perché si può imparare a pensare meglio con la propria testa grazie agli altri, grazie all’incrocio dei punti di vista, che permette di vedere più di quel che si vedrebbe da soli e di chiarire meglio le proprie idee, o di cambiarle. La metodologia del debate (dibattito), vissuta in modo non competitivo, fornisce un modello per trasformare il gruppo classe in una risorsa per allenare le competenze di argomentazione, ascolto attivo e collaborazione, fondamentali per fare anche buon uso di sé nelle relazioni. Il webinar è un’occasione di notare come l’approccio filosofico a testi, immagini ed esperienze possa ispirare conversazioni coinvolgenti a partire da domande sfidanti.

Luca Mori, dottore di ricerca in Discipline filosofiche presso l’Università di Pisa, progetta e conduce laboratori di filosofia collaborando con scuole di diverse Regioni italiane e vari Paesi europei, con la Fondazione Collegio San Carlo e il Comune di Modena, con step|Scuola per il governo del territorio e del paesaggio e con il Museo delle Scienze di Trento. Tra le pubblicazioni: Utopie di bambini (Edizioni ETS) e Giochi filosofici. Sfide all’ultimo pensiero per bambini coraggiosi (Erickson).

Vedi anche