Ricerca

11.07.2019

150 milligrammi

Di Michele Chighizola

Ricostruzione fedele di uno dei più grandi scandali farmaceutici francesi, 150 milligrammi è un importante film del 2017 sulla responsabilità sociale d’impresa, paragonato da molti critici a Erin Brockovich. La pellicola di Emmanuelle Bercot è interessante da un punto di vista didattico per diversi motivi. 150 milligrammi è innanzitutto il preciso e documento racconto dell’inquietante vicenda del farmaco killer Mediator, ritirato dal mercato nel 2009 dopo una lunghissima battaglia in Francia.  Il film, inoltre, proprio come Erin Brockovich, mostra un caso estremo di violazione della responsabilità sociale d’impresa: il colosso farmaceutico francese ha messo in commercio un medicinale per dimagrire che si stima abbia portato alla morte tra le 500 e le 1000 persone, arrecando un danno gravissimo alla collettività. L’opera di Bercot, infine, mostra da vicino le oscure trame che ruotano intorno al mercato farmaceutico, diviso tra i ricercatori che compiono studi osservazionali, le case farmaceutiche che (spesso) puntano al profitto e il ministero della salute che fa da intermediario.

Regia: Emmanuelle Bercot

Genere: biografico, drammatico, thriller

Interpreti: Sidse Babett Knudse, Benoit Magimel, Gilles Treton, Philippe Uchan

Durata: 128 minuti

Produzione: Francia

Uscita: 8 febbraio 2017

 

Sinossi
Bretagna, Francia, anni 2000. La pneumologa Irène Frachon (Knudse) lavora all’ospedale universitario di Brest. Qui scopre una correlazione tra l’assunzione del farmaco Mediator e la morte di alcuni suoi pazienti. Insieme al suo team esegue una serie di ricerche su un possibile rapporto di causa-effetto tra l’uso del farmaco e i decessi. Essendo i risultati positivi, Irène si rivolge direttamente all’Agenzia Francese del Farmaco per far ritirare il medicinale. Sarà l’inizio di una lunghissima battaglia del piccolo centro di ricerca bretone contro il colosso della farmaceutica Serviers, che commercializza il farmaco incriminato. Tra minacce, class action, scontri con il ministero della salute e un numero di pazienti morti sempre più alto, la pneumologa riuscirà a far ritirare il Mediator.

 

Approfondimenti

  • Responsabilità sociale d’impresa: in cosa consiste? Fai una ricerca elencando tutti i comportamenti delle aziende ritenuti “eticamente” condannabili dall’UE.
  • Quali sono le procedure per far ritirare un farmaco dal mercato? Svolgi una breve ricerca sul web, aiutandoti con quanto mostrato nel film.
  • In che modo lo scandalo Mediator colpì anche i ministeri della sanità del governo Sarkozy? Fai una ricerca on-line.
  • Il film è tratto dall’omonimo libro scritto dalla vera Iréne Frachon, best-seller in Francia. Il sottotitolo originale, tuttavia, doveva essere “Quanti morti?”, ma la casa farmaceutica riuscì a farlo cancellare. Se ne consiglia la lettura.
  • Quando il Mediator fu tolto dal mercato italiano? Fai un’indagine.

 

Discussione in classe
Come regolamentare la produzione dei farmaci? Lo stato dovrebbe intervenire maggiormente nel controllo e nella produzione?

Vedi anche