Ricerca

Tradurre The Lord of the Rings

 

One Ring to rule them all. One Ring to find them,
One Ring to bring them all and in the darkness bind them

 

J. R. R. Tolkien è uno di quegli autori che non ha bisogno di presentazioni; è considerato uno dei maggiori esponenti, se non il principale, del genere fantasy. Della sua vasta produzione letteraria le due opere principali, Lo hobbit e Il signore degli anelli, sono state tradotte in tutto il mondo e utilizzate come base per due trilogie di film campioni di incassi.

 

In questo articolo ci concentreremo su una questione importante legata non solo a Tolkien, ma a tutti i grandi autori di lingua straniera: la traduzione.

 

La prima traduzione italiana del Signore degli anelli è stata curata da Vittoria Alliata nel 1967. Attualmente è in corso una seconda traduzione, a cura di Ottavio Fatica, con l’intento di modernizzare e fornire al lettore un’esperienza più vicina a quello che, secondo nuovi studi, Tolkien avrebbe voluto creare.

Per i più esperti della Terra di mezzo, sarà forse un dispiacere non trovare più il soprannome Grampasso, sostituito nella nuova edizione da Passolungo. Nell’originale inglese Aragorn viene chiamato the Strider. Questo esempio è un indizio importante della linea generale della nuova traduzione che, in generale, segue la regola: meno epicità, più realismo.

Un primo importante spunto di discussione con la classe potrebbe essere proprio la necessità da parte delle case editrici di aggiornare vecchie traduzioni parallelamente all’evoluzione del linguaggio stesso.

 

Per approfondire l’argomento (e la disputa) della nuova traduzione, leggi l’articolo Sul senso di un’operazione editoriale: la nuova traduzione del Signore degli Anelli.

Qui, invece, una potete ripercorrere le avventure di Frodo, Sam e tutti gli altri attraverso la mappa interattiva della Terra di mezzo con hotspot e timeline.

 

Attività: esperimenti di traduzione

 

Dopo aver guardato il video, leggete il brano nella scheda di traduzione. Entrambi si riferiscono a uno dei momenti cruciali del film, quando l’Anello del potere si rivela a Frodo e a Gandalf. Una delle pagine più celebri de La compagnia dell’anello  il primo libro della trilogia dell’Anello. Voi come lo tradurreste? Avete notato delle differenze tra l’adattamento cinematografico e lo stile del libro?

Provate a capire cosa volesse trasmettere Tolkien in questo passaggio e date una vostra versione delle sue parole (e poesie!) in lingua italiana. Poi confrontatelo con la vecchia e la nuova traduzione. Voi quale preferite?